Surprise Me!

Le Canzoni di Leporello - Diamanti

2018-03-13 15 0 581 YouTube

Diamanti è uno dei tre brani scritti e musicati dai ragazzi dell'Istituto Penale Minorile di Bologna. L’esperienza maturata con il Coro Papageno nella Casa Circondariale “Dozza” e la volontà di avvicinarsi al mondo dell’adolescenza, hanno portato nel 2015 Mozart14 a sviluppare Leporello, l’attività di songwriting che svolge con i ragazzi reclusi dell'Istituto Penale Minorile di Bologna. Leporello offre ai giovani detenuti – fra i 14 e i 24 anni – lo strumento espressivo con cui tradurre prima in testi e poi in canzoni il loro vissuto complesso e doloroso. Nei testi e nella musica i ragazzi hanno occasione infatti di esprimere tutto il loro disagio, le forti emozioni di ribellione, rabbia, e di elaborare in forma creativa la propria condizione. Dal lavoro svolto nel primo ciclo di incontri, sono nate Le canzoni di Leporello, tre brani scritti e musicati collegialmente dai ragazzi reclusi insieme ai musicoterapisti che guidano il laboratorio (DIAMANTI - HOREA - ANDIAMO AVANTI) L'Associazione Mozart14 ha deciso di dare ancora più corpo a queste canzoni realizzando tre videoclip (riprese e montaggio di Marinella Rescigno e Davide Pastorello -https://www.youtube.com/user/davidepastorello) e un reportage fotografico (a cura di Manuel Palmieri). Musicoterapisti di Leporello: Fabrizio Cariati, Marco Paganucci, Gabriele Ciprietti, Marco Capelli Coordinatrice: Matilde Davoli Un ringraziamento a tutto l'IPM e il CGM di Bologna per la preziosa collaborazione. Mozart14 realizza Leporello grazie al sostegno di Fondazione Maccaferri, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, Hera. DIAMANTI: Rit: Non pensate che siamo differenti, abbiamo il cuore bianco più dei diamanti. Chiusi dentro questa stanza senza libertà, quando esco di qua, cambio dignità. Con i miei compagni dietro quattro mura Con le nostre madri che piangono di paura. Non sono malato di mente, a volte non sento più niente Ho perso tante cose, ma non sono un perdente. Pensieri chiari senza felicità, affrontiamo la vita senza libertà. Scusa mamma per il dramma, è solo una condanna, siam forti più di un’arma. (2 volte) Rit: Non pensate che siamo differenti, abbiamo il cuore bianco più dei diamanti. In attesa di un destino ai domiciliari, giorni di dolori, bagni di sudori. Come le canzoni dei ragazzi bravi, piange il nostro cuore come criminali. Sempre a testa alta senza sofferenza, non resta la mia testa senza dipendenza. Lacrime sprecate che non vengono apprezzate, male interpretate come fossero malate. Scusa mamma per il dramma, è solo una condanna, siam più forti di un’arma. (2 volte) Rit: Non pensate che siamo differenti, abbiamo il cuore bianco più dei diamanti. (2 volte)

Business Class Sale!